Il battesimo de La Storia della Querina a Bergen

Bergen Anna Lucia Nicosia consegna la prima copia del volume La Storia della Querina a Kjell Arne Helgebostad Presidente della Dante Alighieri di Røst
 Dal 9 al 12 Giugno a Bergen, in Norvegia, hanno avuto luogo le giornate anseatiche ( Hansa Days ) giunte alla 36a edizione.  La lega anseatica aveva il controllo dei commerci nel mare del nord dal XII° al XVII° secolo e Bergen è stata la sede che aveva il monopolio del commercio dello stoccafisso considerato merce di scambio come poteva essere il sale per Venezia.

A collegare le 100 città anseatiche era il mare, vero protagonista indiscusso di quell’epoca, oltre alle merci che transitavano da una città all’altra in maniera protetta e sicura grazie all’unione commerciale della lega.
Kjell Arne Helgebostad Presidente Dante Alighieri Røst 
L’11 Giugno, l’Accademia Europea all’interno del meraviglioso Bymusem ha tenuto il Simposio Anseatico Storico e Gastronomico come apporto culturale alle giornate anseatiche e per valorizzare Bergen come città Unesco e lo stoccafisso come patrimonio intangibile dell’umanità.  Bergen è diventata infatti nel 2015 città gastronomica Unesco e intende diventare il punto di riferimento culturale dello Stoccafisso grazie all’apporto culturale della International Stockfish Society.
Andrea Vergari della Vulnerabile confraternita della Stoccafisso
presenta a Bergen la Storia della Querina
Al simposio, dopo illustri relazioni sui commerci della lega anseatica e dopo la relazione di Otello Fabris, autore del libro I misteri dl Ragno sugli aspetti culinari dello stoccafisso dal medioevo ai giorni nostri grande spazio è stato dato alla Storia di Pietro Querini. Il nobile veneziano eè considerato il primo importatore di stoccafisso in Italia che abbia descritto gli usi e costumi degli abitanti di Røst, compreso il modo di cucinare lo stoccafisso. Dopo la relazione di Angela Pluda che ha descritto il viaggio di Querini dando risalto al valore letterario al suo diario di viaggio i presenti hanno potuto vivere il dramma dell’equipaggio e dei naufraghi attraverso lo splendido filmato di Franco Fortunato, La storia della Querina. La forza delle immagini e la capacità narrativa attraverso il racconto tratto dal diario di Pietro Querini hanno impressionato tutti e in particolare il direttore dell’Accademia Europea Prof. Jan S. Vaagen. Dopo il racconto di Angela Pluda e le immagini di Franco Fortunato attraverso il filmato di Valentina Grossi e Martina Fortunato vi è stata la presentazione ufficiale del libro “ La storia della Querina” che ha visto in Bergen la città del suo battesimo. 
Marco Firrao, Franco Fortunato, Valentina Grossi
e la International Stockfish Society nel Bymusem di Bergen
per il Simposio Anseatico Storico e Gastronomico
La scelta delle immagini e la selezione dei testi ad accompagnare il resoconto del viaggio hanno avuto un impatto stupendo tra tutti coloro che hanno avuto la fortuna di acquistare le prime copie. I più fortunati però sono stati i relatori che in una cerimonia ritagliata ad hoc nella serata conclusiva del simposio hanno ricevuto una copia firmata da Franco Fortunato con tanto di servizio stampa.
Nell’ambito delle giornate anseatiche la copia più significativa del libro è stata consegnata a Hildegunn  Pedersen di Røst ideatrice della Querini Opera che dal 2012 viene portata in scena alle Lofoten. Una copia è stata anche consegnata alla biblioteca di Bergen attraverso la direttrice del Centro Culturale Italiano, Alessandra Gallina.